Roma.

Coi resti di sonno tra i baffi ritrovarsi in piazza Gramsci. Emergency, bancarelle regionali, caciocavalli e vino buono. Che siamo soli come le panchine verdi, aspettiamo che qualcuno ci posi il culo addosso. E il contabattiti per morire di cuore. Milano che piove. Rimboccarsi le gambe e correre. Col parco sempione e le badanti dell’est. Coi picnic dei cinesi. Milano che piove. Milano che piange. Coi piedi che rimbalzano tra i tum tum dei bonghi. E scoprirsi in lacrime inattese, che siamo soli come i bar alle 5 del mattino. Con le serrande alzate per guardare fuori. E se ti guardi dentro c’è un buco grosso come le caramelle polo. E intorno raccolgono le foglie. Milano che corre. Milano che piange. Mi sfilano addosso borse Luis Vuitton e penso a te, alle tue scarpe agès. Roma col sole. Roma che ride. Milano che corre. Milano che piange. Prigioniero io. Liberi tutti. Roma che non ti accorgi di me. Roma col sole. Piove il cielo sulla città e le partite del pomeriggio.

 

photo.php.jpg

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: